Kindle gratis entro la fine dell’anno?

Che Kindle possa diventare gratuito entro la fine dell’anno? Ne sembra convinto Kevin Kelly, ex direttore di Wired.

Negli ultimi due anni, infatti, il prezzo di Kindle è sceso in maniera costante e ora, entro il prossimo novembre, il device di Amazon potrebbe fare l’ultimo passo e diventare gratuito.

Kelly pensa che Jeff Bezos potrebbe scegliere di operare alla stregua di una compagnia telefonica: fornire cioè un device gratuito in cambio dell’acquisto di un certo numero di ebook.

Questa scelta potrebbe rivelarsi vantaggiosa: è ormai assodato, infatti, che gli abbonati acquistano ebook più spesso di altri utenti non dovendo sostenere alcuna spesa di spedizione.

Staremo a vedere cosa succede nei prossimi mesi!

Giappone: gli editori adottano l’EPUB 3

Sembra che in Giappone l’associazione degli editori di libri elettronici  abbia annunciato che adotterà il nuovo EPUB3 come proprio formato standard.

EPUB 3, infatti, dovrebbe includere un supporto per la visualizzazione del testo verticale comunemente usato nella scrittura nipponica. Questa nuova funzione del formato EPUB, quindi, permetterà di leggere i libri in giapponese anche sugli ereader.

Adottare lo stesso formato in uso nei paesi anglofoni, inoltre, permetterà al pubblico giapponese di fruire dei testi in inglese e in giapponese  finalmente su un unico device.

Inutile aggiungere che questo dovrebbe rappresentare un grandissimo incentivo per il mercato giapponese!

Mercato USA: Kindle vr Nook

Secondo le stime di Goldman Sachs Group Inc. negli Stati Uniti Kindle controlla il 67% del mercato degli ereader, seguito a ruota dal device di Barnes and Noble, Nook, che si assesta intorno al 22%.

E ancora: per quanto riguarda gli ebook Amazon.com genera da solo il 58% delle vendite, seguito ancora una volta da Barnes and Noble con il 27%, Apple con il 9% e Borders con il 7%.

Biblioteche: Internet Archive lancia un programma di prestito ebook

Oggi un gruppo di biblioteche americane, guidato da Internet Archive, ha annunciato la nascita di una nuova cooperativa per il prestito di oltre 80 000 ebook.

Per lo più la nuova collezione comprenderà  opere del ’900 e sarà disponibile su OpenLibrary.org, sito su cui è già possibile leggere senza restrizioni oltre 1 milione di ebook .

Il programma funzionerà così: dalle biblioteche, chi ha un account OpenLibrary.com potrà prendere in prestito un ebook utilizzando il proprio portatile, un device per la lettura o i computer stessi della biblioteca.

Speriamo che un’iniziativa simile arrivi anche in Italia!

Promuovere un ebook: ecco qualche consiglio

Se avete pubblicato un ebook, questo post di Steven Lewis , scrittore e autore autopubblicatosi su Kindle, può fornirvi  suggerimenti utili per promuovere la vostra opera nel web.

Lewis mette in atto degli accorgimenti (anche banali) per invogliare i lettori a parlare dei suoi libri: sono gli utenti, infatti, a determinare il successo o meno di un ebook, soprattutto ai tempi della Rete!

Francia: sono 100 gli editori che rifiutano i DRM

L’atteggiamento in merito ai DRM potrebbe essere meno entusiasta del previsto: 100 editori di lingua francese, infatti, hanno detto no alla soluzione proposta da Adobe per una marcatura non invasiva dei file così come hanno rifiutato i DRM in generale.

Questa posizione rischia di avere grandi ripercussioni sul mercato francofono dell’editoria digitale: con un’offerta di 21 478 titoli, infatti, questi editori rappresentano circa la metà degli ebook disponibili in francese.

AAP: ecco i dati delle vendite ebook nel 2010

Oggi AAP, l’Association of American Publishers,  ha rilasciato i dati relativi alle vendite complessive di libri nel 2010.

Per quanto riguarda gli ebook, nel mese di dicembre è stata registrata una crescita spettacolare: +164,8% rispetto ai dati dello stesso periodo dell’anno precedente. Si è passati da 18,7 milioni di dollari di dicembre 2009 a ben 49.5 milioni dell’ultimo mese 2010.

Su base annuale, invece, l’incremento delle vendite si aggira intorno al 164,4%: da un giro d’affari di $166.9 milioni si è passati a uno di ben $441.3 milioni.

Le vendite ebook negli Stati Uniti hanno quindi rappresentato l’8,32% del mercato editoriale.

Mica male!

EPUB 3: un primo sguardo alle nuove specifiche

Dopo mesi di duro lavoro, per la prima volta, EPUB Working Group ha rilasciato le specifiche del nuovo progetto EPUB 3.

Il nuovo formato nasce da un’importante revisione dello standard attuale: supportando l’HTML5,  permetterà di usufruire delle tecnologie emergenti, tra cui video, audio, scripting, interattività, design e miglioramenti di layout, scrittura verticale,  accessibilità migliore e, dulcis in fundo, il supporto MathML.

EPUB WG è aperta ai commenti del pubblico sul progetto. La versione finale di EPUB 3 è attesa per la metà del 2011.